Come richiedere un mutuo per una casa in costruzione

31.01.2021
-

Tra le varie tipologie di mutuo che è possibile richiedere per l’acquisto di un bene immobile c’è anche il mutuo per l’acquisto di una casa in costruzione. Questo tipo di credito bancario presenta caratteristiche almeno in parte diverse rispetto al classico mutuo casa: vediamo di cosa si tratta e quali sono le garanzie e le procedure previste.

Mutuo casa in costruzione: caratteristiche

Il mutuo per casa in costruzione o mutuo edilizio è quel particolare tipo di mutuo che viene richiesto per coprire le spese di realizzazione di un immobile. A richiederlo possono essere sia privati che aziende. Una delle principali differenze rispetto al mutuo per l’acquisto di un immobile sta nella documentazione che istituti di credito richiedono al momento della presentazione della domanda.

Oltre infatti ai documenti da allegare in caso di richiesta di un più comune mutuo casa attestanti la situazione reddituale dell’aspirante mutuatario, in questo caso vanno presentati tutta una serie di atti, progetti e autorizzazioni relativi ai lavori che si intende finanziare e all’immobile che si vuole costruire. Per un mutuo casa in costruzione infatti, ad eccezione del terreno, il bene su cui porre un’ipoteca a garanzia del credito erogato non esiste ancora o è incompleto. Pertanto la banca dovrà tutelarsi valutando con attenzione l’entità e la fattibilità dei lavori di realizzazione dell’immobile. Tra i documenti generalmente chiesti per l’accensione di un mutuo casa in costruzione ci sono:

  • mappa catastale del terreno
  • titolo di proprietà del terreno
  • progetto architettonico
  • autorizzazioni urbanistiche ed edilizie
  • preventivi di spesa

Altra caratteristica peculiare del mutuo casa in costruzione riguarda le modalità di erogazione del capitale. A differenza dei mutui casa infatti per questa tipologia di credito la somma non viene stanziata in un’unica soluzione, ma in diverse tranche dilazionate nel tempo. Si tratta di un’ulteriore tutela – applicata in alcuni casi anche ai mutui ristrutturazione – che le banche adottano visto il più alto rischio di mancata restituzione del credito determinato, come già detto, dall’assenza di un immobile su cui porre un vincolo ipotecario di garanzia. Gli istituti quindi monitorano, per mezzo dei propri tecnici e periti, gli stati di avanzamento dei lavori e sulla base di questi sbloccano, nel corso del tempo, le somme parziali da versare al mutuatario. Per il resto il mutuo edilizio presenta caratteristiche generalmente comuni alle altre tipologie di mutuo immobiliare. In particolare l’importo concesso è di norma pari o inferiore all’80% del valore, in questo caso stimato, dell’immobile in costruzione. La durata varia in base alla richiesta e in alcuni casi anche all’età del mutuatario e all’ammontare del capitale chiesto in prestito: si va da un minimo di 18 mesi a un massimo di 30 anni.

Relab Italia offre consulenza e servizi finanziari flessibili e accessibili legati al mercato immobiliare: tra questi la possibilità di richiedere un mutuo casa in costruzione.

Contattaci

{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.thisIsRequiredAndEmailValid}}
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
Acconsento al trattamento dei dati personali

Cerca sulla mappa

Torna all'inizio
X