Come registrare il contratto d’affitto online

15.12.2021
-

Affittare un immobile non è impresa facile: la ricerca dell’immobile o dell’affittuario giusti, la contrattazione, sono passaggi che richiedono molto tempo, pazienza e energie. Tutti i contratti di affitto e locazione (tranne i contratti di locazione breve), una volta stipulato un accordo vantaggioso per entrambe le parti, devono essere registrati all’Agenzia delle Entrate dall’affittuario o dal proprietario dell’immobile. La registrazione online del contratto è sicuramente un modo molto veloce. Vediamo come registrare il contratto d’affitto online.

Contratto d’affitto online: tempi e vincoli

La registrazione del contratto di locazione deve avvenire, qualunque modalità si scelga. comunque entro 30 giorni dalla data della stesura o, nel caso sia stato sottoscritto successivamente alla decorrenza dell’affitto, entro 30 giorni dalla data di decorrenza. Si può registrare recandosi personalmente all’Agenzia delle Entrate o incaricando un intermediario professionista, come Caf e associazioni di categoria, o utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia registrandolo, cioè, online. Quest’ultima modalità è obbligatoria per gli agenti immobiliari e i possessori di almeno 10 immobili.

Il modello Registrazione Locazioni Immobili: RLI online

Per poter registrare un contratto online bisogna registrarsi a Fisconline/Entratel con Cie (Carta di identità elettronica), credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale) o Cns (Carta nazionale dei servizi). È necessario, inoltre utilizzare il programma RLI, sia per registrare il contratto ma anche per versare le imposte di registro e di bollo. RLI, cioè il modello Registrazione Locazioni Immobili, può essere installato sul PC con i seguenti sistemi operativi:

  • Windows 10, Windows 8, Windows 7 e Windows Vista
  • Mac OS X 10.7.3 e superiori
  • Linux

RLI Web

L’Agenzia delle Entrate permette di registrare il proprio contratto anche senza installare il programma sul computer, grazie a RLI Web. Direttamente online è possibile anche comunicare proroghe, cessioni o risoluzioni. È necessario allegare la copia del contratto in formato TIF, TFF o PDF/A, che è sempre obbligatoria, tranne in presenza di alcune caratteristiche.

l’Agenzia delle Entrate elenca i casi in cui non è necessario allegare la copia:

  • Locazione di tipo abitativo
  • Il contratto è stipulato tra persone fisiche che non agiscono nell’esercizio di un’impresa, arte o professione
  • Un numero di locatori e di conduttori, rispettivamente, non superiore a tre
  • Una sola unità abitativa ed un numero di pertinenze non superiore a tre
  • Tutti gli immobili devono essere censiti con attribuzione di rendita
  • Il contratto contiene esclusivamente la disciplina del rapporto di locazione e, pertanto, non comprende ulteriori pattuizioni.

RLI di controllo

Per evitare rifiuti da parte del sistema e dover ricominciare la pratica da capo, viene messa a disposizione un’applicazione RLI di controllo che evidenzia le anomalie o incongruenze riscontrate e, grazie a un sistema di messaggi di errore, permette di modificare i passaggi che risultano errati prima dell’invio.

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono indicate, in ogni caso, le risposte alle domande più frequenti e le istruzioni per la richiesta di registrazione in pdf , per arrivare preparati alla registrazione telematica.

Candidati

{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.thisIsRequiredAndEmailValid}}
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}

Allega un file

{{i + 1}}. {{f.name}} ({{f.size}} bytes)
Oppure trascina i file qui
Acconsento al trattamento dei dati personali
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.thisIsRequiredAndEmailValid}}
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
0 - 1 anno 1 - 5 anni Oltre 5 anni
{{i + 1}}. {{f.name}} ({{f.size}} bytes)
Acconsento al trattamento dei dati personali

Cerca sulla mappa

Torna all'inizio
X