Casa green: ecco come rendere un’abitazione eco-friendly

25.04.2021
-

Nell’edilizia, nel design, nella produzione di elettrodomestici e mobilio si lavora sempre di più in ottica green. I vari settori legati alla realizzazione o ristrutturazione e all’arredo di immobili a uso abitativo sono dunque sempre più attenti ai vari aspetti legati alla sostenibilità ambientale, sia per una sempre più radicata consapevolezza dell’importanza di questo tema sia per la crescente attenzione che anche i cittadini e quindi i possibili consumatori e acquirenti manifestano in questo senso. Tra l’altro molto spesso eco-friendly va di pari passo con economico: fare scelte sostenibili ci ripaga infatti nella gran parte dei casi anche dal punto di vista del risparmio nei costi relativi ai consumi dell’abitazione. Si può perseguire questi obiettivi in molti modi diversi: ecco dunque sei modi per avere una casa green.

1 – Energia pulita

Un aspetto fondamentale è quello relativo all’approvvigionamento di energia: per optare per l’energia cosiddetta pulita ossia ottenuta da fonti rinnovabili la soluzione più diffusa è quella di installare un impianto solare o fotovoltaico.

2 – Riduzione dei consumi

Fondamentale è non solo attingere a energia rinnovabile, ma anche ottimizzare l’impiego dell’energia stessa. Per ottenere risultati in termini di risparmio energetico le opzioni possono essere molte, innanzitutto fare attenzione e ridurre i consumi superflui. Fondamentale è anche evitare la dispersione termica e da questo punto di vista si può intervenire sostituendo i vecchi infissi e serramenti, optare se possibile per un tetto coibentato, realizzare il cappotto termico, sostituire la vecchia caldaia con una nuova e più efficiente. In molti casi per questo tipo di interventi è tra l’altro possibile accedere ad agevolazioni fiscali in particolare Ecobonus e Superbonus 110%.

3 – Illuminazione ed elettrodomestici

Nel perseguimento del risparmio energetico va fatta molta attenzione anche alla scelta degli elettrodomestici, dando preferenza a quelli di classe energetica più elevata. Lo stesso per quanto riguarda l’illuminazione: optare per led e lampadine a basso consumo è molto importante.

4 – Domotica

Anche la domotica può aiutare moltissimo nel contenimento dei consumi. In particolare grazie a timer, sensori, regolatori automatici e comandi a distanza è possibile gestire impianti ed elettrodomestici in modo più efficiente e smart, utilizzando solo la quantità di energia davvero necessaria.

5 – Materiali

Anche in fase di scelta dei materiali è possibile fare significativamente la differenza dal punto di vista della tutela ambientale. Da preferire sono i materiali di origine naturale, a partire dal legno, oppure quelli ecologici, compresi quelli riciclati.

6 – Riscaldamento

Una porzione importante dell’impatto ambientale della nostra abitazione è rappresentata dai consumi generati per riscaldarla nei mesi invernali. Anche in questo caso si può intervenire scegliendo sistemi più efficienti come ad esempio gli impianti a biomassa o a pompa di calore e la caldaia a condensazione.

{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.thisIsRequiredAndEmailValid}}
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
0 - 1 anno 1 - 5 anni Oltre 5 anni
{{i + 1}}. {{f.name}} ({{f.size}} bytes)
Acconsento al trattamento dei dati personali

Cerca sulla mappa

Torna all'inizio
X