Disposizione della cucina: lineare, parallela, ad angolo o a isola?

31.05.2021
-

Nello scegliere la cucina di casa, ancor prima si estetica, materiali e colori è fondamentali stabilire la disposizione della stessa. Una scelta da calibrare non solo sulla base dei gusti personali, ma anche e soprattutto delle esigenze da rispettare, degli spazi che si hanno a disposizione e in generale della funzionalità. È possibile trovare moltissime diverse composizioni di cucina già impostate o personalizzabili oppure ci si può recare presso aziende o artigiani che realizzino un progetto su misura per noi. In ogni caso le principali opzioni tra le quali è possibile scegliere sono: cucina lineare, cucina parallela, cucina angolare, cucina con isola o penisola.

Cucina lineare

Questo tipo di cucina si sviluppa tutta su una stessa parete e quindi viene definita lineare o in linea. È adatta agli ambienti con pianta rettangolare, anche di ampie dimensioni, nei quali può essere posizionata su uno dei due lati più corti – che comunque deve essere lungo almeno 3 metri – lasciando libero il resto della stanza. È una buona soluzione anche per gli open space, meno utilizzata invece per gli ambienti a pianta quadrata. La soluzione più adatta va comunque individuata con la consulenza di tecnici e guardando sempre alle caratteristiche specifiche della nostra casa. La cucina lineare conferisce all’ambiente un senso di apertura e accoglienza e se ci sono le condizioni può essere resa anche a scomparsa – attraverso l’installazione di ante richiudibili.

Cucina parallela

La cucina parallela prevede la dislocazione di mobili ed elettrodomestici su due pareti della stanza parallele tra di loro. Non sono molti gli ambienti che possono ospitare questo tipo di composizione: per adottare questa soluzione è necessario infatti che i due muri siano abbastanza vicini tra di loro – in modo che mentre si sta cucinando non si debba spostarsi da una parte all’altra dell’ambiente – ma che non siano troppo vicini per lasciare uno spazio centrale sufficiente a muoversi liberamente. Ambienti non troppo grandi e che si sviluppano in lunghezza sono quelli per i quali si applica di solito questo tipo di composizione, installando la cucina sui due lati più lunghi.

Cucina ad angolo

Una cucina ad angolo si sviluppa su due lati perpendicolari della stanza creando appunto un angolo. Si tratta di una soluzione molto diffusa che si adatta bene a diversi bene a diversi tipi di ambiente: grandi o piccoli, a pianta quadrata, open space. Proprio l’angolo può essere valorizzato in molti modi diversi: può ospitare un lavello, magari doppio, i fuochi oppure una dispensa in grado di sfruttare tutto lo spazio disponibile all’incrocio tra le due pareti.

Cucina con isola

Di grande impatto estetico, moderne e dinamiche, le cucine con isola prevedono l’installazione di un blocco separato e di solito centrale davanti al resto della cucina che normalmente è lineare o ad angolo. L’isola può ospitare i fuochi, il lavello o semplicemente un piano di appoggio magari con vani sottostanti per riporre le stoviglie, piccoli elettrodomestici e altri oggetti utili in cucina. Nel caso in cui questo blocco non sia completamente staccato ma costituisca il prolungamento di un lato della cucina, si parla di penisola. Anche questa è una soluzione che conferisce stile e vivacità all’ambiente ed è adatta in particolare agli open space perché crea una sorta di separazione tra la cucina e il living. Per ospitare questo tipo di composizioni occorrono spazi ampi, basti pensare che lo spazio tra isola o penisola e gli altri moduli della cucina dovrebbe essere di almeno 110 cm.

Distanze minime cucina

Fra un tavolo e una parete o un altro ostacolo, la distanza minima per permettere una libera circolazione dietro una persona seduta è di 120 cm.
 Per consentire a una persona di lavorare e aprire ante e cassetti dietro a una persona seduta è necessario prevedere una distanza minima di 135 cm fra il bordo del tavolo e il mobile. Se il mobile ha una profondità di 80 cm, la distanza va aumentata di 15 cm.
 Per stabilire lo spazio libero necessario davanti alla cucina bisogna tenere conto anche della presenza di sportelli e cassetti da aprire. Di fronte alla lavastoviglie va tenuto uno spazio libero di almeno un metro.

Tra i numerosi servizi che mette a disposizione di chi compra o vende un immobile, Relab mette a disposizione anche quello di Ristrutturazioni e Interior design: contattaci per maggiori informazioni.

{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.thisIsRequiredAndEmailValid}}
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
0 - 1 anno 1 - 5 anni Oltre 5 anni
{{i + 1}}. {{f.name}} ({{f.size}} bytes)
Acconsento al trattamento dei dati personali

Cerca sulla mappa

Torna all'inizio
X