Casa al mare come investimento: cosa valutare prima dell’acquisto

30.07.2021
-

Comprare casa al mare: per qualcuno può rappresentare l’occasione per trascorrere ogni momento libero nella località di vacanza, per qualcun altro può consistere invece, in tutto o in parte, in una forma di investimento e di guadagno. In quest’ultimo caso però sarà necessario valutare con attenzione diversi fattori.

Acquistare casa al mare

Chi si trova in possesso di una somma di denaro che desidera investire, non di rado valuta l’opzione dell’acquisto di una seconda casa: quella del mattone come bene rifugio per mettere al sicuro il piccolo o grande capitale che si possiede è infatti una scelta molto comune soprattutto in Italia. Molti piuttosto che comprare una casa nella città in cui risiedono preferiscono tuttavia acquistare in località di vacanza, in particolare al mare o in montagna. L’idea che si cela dietro questa scelta è di solito quella di sfruttare l’abitazione per soggiorni più o meno lunghi e di affittarla per il resto del tempo. La reale convenienza di questo tipo di investimento non è tuttavia scontata: vediamo quali sono i principali fattori da tenere in considerazione.

Casa al mare come investimento: quando conviene

La prima fondamentale valutazione da fare riguarda la rendita che realisticamente un immobile potrà generare. Due sono le principali domande da farsi. Innanzitutto: quali sono i canoni di affitto medi nella località in cui intendo comprare? In secondo luogo: per quale periodo dell’anno ho buone probabilità di affittare la casa al mare? Solo per i mesi estivi o magari anche per buona parte della primavera e dell’autunno? Molto dipende dalle condizioni climatiche e anche dal richiamo turistico – legato ad eventi e manifestazioni o alla vicinanza a luoghi di interesse storico, naturalistico o artistico – che il posto esercita anche in momenti diversi rispetto alla stagione balneare. Già valutando questi due fattori potremo farci un’idea dei ricavi che saremo in grado di trarre dal tipo di investimento che abbiamo in mente. Altra questione importante è quella legata ai costi di gestione e manutenzione dell’immobile: pulizia, tasse e utenze, cura del verde se c’è un giardino, eventuali spese condominiali, piccoli o grandi interventi di riparazione e rinnovo che di tanto in tanto sono indispensabili. Infine va tenuta in considerazione la distanza dalla città in cui si risiede. Se la casa al mare può essere raggiunta in poche ore di auto è più probabile che l’investimento si riveli davvero vantaggioso anche dal punto di vista economico. Se invece l’abitazione si trova molto lontano o magari su un’isola, raggiungibile quindi solo in nave o in aereo, si dovranno calcolare costi e complicazioni aggiuntive anche per la necessità di delegare, almeno in alcuni casi, a terzi – solitamente a un’agenzia immobiliare – la gestione della stessa nel momento in cui si intende affittarla.

{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.thisIsRequiredAndEmailValid}}
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
0 - 1 anno 1 - 5 anni Oltre 5 anni
{{i + 1}}. {{f.name}} ({{f.size}} bytes)
Acconsento al trattamento dei dati personali

Cerca sulla mappa

Torna all'inizio
X