Mediazione immobiliare: ecco cos’è e come si esercita

25.09.2021
-

La mediazione immobiliare è un’attività complessa e delicata, ma anche molto importante, che consente a chi si affaccia sul mondo del mercato immobiliare di essere guidato e tutelato, sia nel caso in cui intenda vendere che acquistare. A svolgere questa funzione è la figura professionale normalmente definita agente o mediatore immobiliare o, più precisamente Agente di affari in mediazione immobiliare.

Mediazione immobiliare: cos’è

La mediazione immobiliare è quell’operazione attraverso la quale un professionista mette in relazione e fa appunto da mediatore tra due parti con l’obiettivo di aiutarli a raggiungere un accordo. Il codice civile chiarisce che il mediatore non deve essere legato alle parti da nessun rapporto di collaborazione, dipendenza o rappresentanza in modo da non essere interessato a favorirne una piuttosto che l’altra. Il mediatore immobiliare infatti fa da tramite tra il venditore di un immobile e il potenziale acquirente, svolgendo un’attività di assistenza e ricerca e non deve essere legato a nessuno dei due in quanto la sua figura deve essere completamente neutrale. Il mediatore immobiliare deve essere iscritto al R.E.A., Repertorio delle notizie Economiche e Amministrative, presso le CCIAA e quindi abilitato alla professione ai sensi della L. n. 39/1989. Il numero di iscrizione al R.E.A., insieme al tesserino di riconoscimento, certifica l’iscrizione in Camera di Commercio e costituisce per il cliente una fondamentale garanzia di rigore, formazione e professionalità per quanto riguarda l’agente a cui intende affidarsi. L’attività di mediazione viene regolamentata da un accordo: la legge non prevede che questo debba avere forma scritta, ma sicuramente un contratto scritto contribuisce alla trasparenza e alla tutela di tutte le parti in causa. Tra le altre cose il contratto di mediazione stabilisce anche il compenso del mediatore.

Provvigione del mediatore immobiliare

Affinché l’agente immobiliare maturi il proprio diritto alla provvigione devono verificarsi alcune condizioni essenziali in particolare il mediatore deve essere obbligatoriamente iscritto al REA e l’affare tra le parti deve essere concluso grazie all’intervento del mediatore stesso. Se il contratto prevede una scadenza dell’incarico di mediazione e la conclusione dell’affare avviene successivamente, questo non invalida il diritto alla provvigione del mediatore. Se più agenti hanno partecipato alla conclusione di uno stesso affare, ognuno di loro ha diritto ad una quota della provvigione.

La rete degli agenti immobiliari Relab è in continua espansione: per chi fosse interessato a lavorare con noi è possibile saperne di più visitando la sezione dedicata al recruiting di nuovi professionisti.

{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.thisIsRequiredAndEmailValid}}
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
0 - 1 anno 1 - 5 anni Oltre 5 anni
{{i + 1}}. {{f.name}} ({{f.size}} bytes)
Acconsento al trattamento dei dati personali

Cerca sulla mappa

Torna all'inizio
X