Vendere casa in tempo di Covid: norme, divieti e soluzioni

26.05.2021
-

Le procedure per vendere casa richiedono attenzione e adeguata preparazione ed esperienza, per evitare problemi e brutte sorprese e anche per concludere l’operazione ottenendo il massimo guadagno possibile. In questo periodo di pandemia e restrizioni alienare un immobile può diventare ancor più complesso soprattutto per le difficoltà che si possono riscontrare nell’incontrare le persone interessate all’acquisto e per consentire loro di visitare l’immobile. Vediamo quindi quali sono le norme e i divieti da rispettare a seconda del colore – rosso, arancione o giallo – della propria regione.

Vendere casa zona rossa, arancione e gialla

Le visite agli immobili che siamo interessati ad acquistare così come la firma dell’atto notarile dal notaio sono sempre consentiti, a prescindere dal colore della regione di appartenenza, anche se ovviamente a determinate condizioni. In particolare, sia in caso di zona rossa che di zona arancione, per quanto riguarda la visita a un immobile da comprare, c’e un’apposita faq del Governo che alla domanda “È possibile spostarsi da un Comune a un altro per andare a vedere degli immobili da acquistare o prendere in affitto?” risponde: “Sì. È permesso effettuare un sopralluogo presso un immobile da acquistare o locare. Tuttavia le visite degli agenti immobiliari con i clienti presso le abitazioni da locare o acquistare potranno avere luogo solo con l’utilizzo, da parte dell’agente immobiliare e dei visitatori, delle mascherine e dei guanti monouso e mantenendo in ogni momento la distanza interpersonale di almeno un metro e, preferibilmente, quando le abitazioni siano disabitate”.
Un’altra faq che riguarda l’argomento è quella in merito alla possibilità di spostarsi tra regioni per fare un atto pubblico notarile di compravendita: la risposta è anche in questo caso affermativa in quanto lo spostamento è configurabile come spostamento per ragioni di necessità se l’immobile ad esempio si trova in una regione diversa da quella in cui si vive.
Le principali operazioni legate alla vendita di un immobile sono quindi sempre consentite, ma questo non significa che le restrizioni imposte e in generale la pandemia non abbiano scoraggiato oppure ostacolato in altri modi i possibili acquirenti come emerge anche dal Sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia di Bankitalia riferito al quarto trimestre 2020. Per questo oggi più che mai a fare la differenza è l’utilizzo di strumenti tencologici avanzati.

Soluzioni digitali

L’utilizzo di servizi online e soluzioni digitali è sempre più importante per vendere casa: si tratta quindi di strumenti ormai indispensabili per approcciarsi con successo al mercato immobiliare. Con questa consapevolezza Relab ha introdotto i tour virtuali che permettono di effettuare una visita a distanza a 360° dell’intera superficie dell’immobile. I virtual tour proposti da Relab non alterano la prospettiva degli ambienti e permettono di scegliere tra l’opzione di esplorazione degli interni in 3D e l’opzione “Vista Dollhouse”. Chi è interessato a una casa in vendita può “visitarla” semplicemente utilizzando il proprio pc o tablet, potendosi fare un’idea estremamente realistica e dettagliata di quello che successivamente potrà osservare anche di persona. Relab mette anche a disposizione lo strumento dell’home staging digitale che prevede la realizzazione di progetti di interior design e di render foto-realistici che consentono di attirare un interesse maggiore sul bene in vendita.

Per maggiori informazioni e per vendere casa con Relab contatta i nostri uffici.

{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.thisIsRequiredAndEmailValid}}
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
Acconsento al trattamento dei dati personali

Cerca sulla mappa

Torna all'inizio
X