Mercato immobiliare a Roma e Milano nel 2021

05.04.2021
-

Il mercato immobiliare nelle città di Roma e Milano è stato oggetto di una approfondita indagine nell’ambito del Market Report Milano/Roma realizzato da Engel & Völkers, con il supporto scientifico di Nomisma. Il report contiene valutazioni in merito all’andamento del settore per l’anno 2020 e anche interessanti previsioni per il 2021. Non manca anche un approfondimento sul segmento relativo agli immobili di pregio.

Immobiliare 2020 e 2021 a Roma

Nella Capitale, dopo sei anni di crescita delle compravendite, il 2020, secondo Engel & Völkers, ha visto un forte calo, con i primi tre trimestri che hanno fatto registrare un -16%. Il settore degli immobili di pregio ha tuttavia resistito bene, interessato solo da una leggera diminuzione dei prezzi. In riferimento a questo comparto è stato inoltre possibile notare un rinnovato interesse nei confronti delle zone più centrali e storiche della città.
Le quotazioni medie di Roma risultano sostanzialmente invariate rispetto ai primi mesi del 2020, con tempi medi di vendita stazionari. Il report evidenzia tuttavia come la pandemia abbia avuto effetti negativi sulla domanda per investimento, soprattutto in riferimento al centro storico, probabilmente in quanto zona interessata in modo importante dalla presenza di strutture ricettive. In seguito all’emergenza sanitaria gli immobili più gettonati sono quelli che hanno spazi esterni come terrazzi e giardini, in crescita è anche l’interesse per gli immobili da ristrutturare e con metrature comprese tra gli 80 e i 130 mq.
Per quanto riguarda gli affitti su Roma, Engel & Völkers definisce la domanda “altalenante e direttamente correlata alle prospettive legate alle riaperture e alle restrizioni delle attività”. Anche in riferimento a questo comparto le preferenze dopo il primo lockdown si spostano verso abitazioni più ampie e con spazi esterni.
“L’outlook per il primo semestre 2021 traccia trend omogenei per i due comparti di compravendita e locazione, improntati a stabilità rispetto al secondo semestre 2020 – si legge nel report – Il mercato della compravendita e della locazioni sarà interessato verosimilmente dalla domanda costante delle famiglie per esigenze legata alla prima casa o alla sostituzione”.

Immobiliare 2020 e 2021 a Milano

La pandemia ha colpito in modo particolarmente grave la Lombardia e questo ha avuto inevitabili contraccolpi sul mercato immobiliare del territorio e in particolare su quello di Milano che, dopo anni di crescita, nei primi nove mesi del 2020 ha visto un crollo delle compravendite del 20,8%. Anche a Milano tuttavia a reggere bene è il mercato degli immobili di pregio che in alcuni periodi, anche dopo l’esplodere dell’emergenza sanitaria, ha fatto registrare livelli anche molto migliori rispetto ai corrispondenti mesi del 2019. Simile la tendenza rispetto a Roma e in linea con il trend generale: si preferiscono zone meno centrali per ottenere rapporto più vantaggioso rapporto tra metratura e prezzo e per la vicinanza ad aree verdi e parchi pubblici. Gli sconti sul prezzo rimangono contenuti e compresi tra il 4% e l’8% medio.
Il mercato delle locazioni ha subito in modo importante gli effetti della pandemia, passando da una situazione fortemente positiva a un drastico calo della domanda. Su Milano l’outlook di Engel & Völkers per il primo semestre 2021 consiste in una previsione di sostanziale stazionarietà sia per quanto riguarda i prezzi che in riferimento alle transazioni.

Contattaci

{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.thisIsRequiredAndEmailValid}}
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
Acconsento al trattamento dei dati personali

Cerca sulla mappa

Torna all'inizio
X