Il servizio dell’Agenzia delle Entrate per consultare il valore delle compravendite immobiliari: i

11.01.2021
-

È attivo, da dicembre 2019, il servizio dell’Agenzia delle Entrate che permette di consultare i valori dichiarati nelle compravendite immobiliari. Il servizio è accessibile dal portale dell’Agenzia delle Entrate sotto il nome di “Consultazione Valori Immobiliari Dichiarati”. Gli atti di compravendita consultabili sono quelli stipulati a partire dal primo gennaio 2019 e relativi a immobili georiferiti, ma nel pieno rispetto della tutela dei dati personali dei soggetti coinvolti. L’aggiornamento dei dati avviene con frequenza mensile e si riferisce a unità immobiliari urbane situate nel territorio nazionale – ad eccezione di alcuni comuni – che sono state oggetto di compravendita.

Consultazione dei valori immobiliari: il servizio

Le informazioni accessibili tramite il servizio Consultazione valori immobiliari dichiarati sono relative ad atti di compravendita a titolo oneroso nei quali gli immobili sono trasferiti per l’intero e per il diritto di proprietà: sono esclusi quindi gli atti di compravendita di quote di immobili e quelli relativi a nuda proprietà, usufrutto, diritto di superficie, diritto di abitazione e altri tipi di diritto. La fonte dei dati è costruita incrociando gli archivi delle note di trascrizione degli atti di compravendita, le note di registrazione degli stessi atti, gli archivi censuari del Catasto e l’archivio delle zone di ubicazione OMI-Osservatorio del Mercato Immobiliare. La chiave di incrocio è l’identificativo catastale. Le informazioni alle quali è possibile accedere grazie a questo servizio sono il mese e l’anno di stipula dell’atto, la tipologia dell’atto, il numero di immobili compravenduti, la categoria catastale, la consistenza catastale, il comune, la zona OMI e il corrispettivo dichiarato. Per tutelare i dati personali dei soggetti coinvolti nelle compravendite immobiliari, il servizio consente di georiferire su mappa gli immobili solo in presenza di un minimo di cinque atti individuati. Si tratta di una novità importante, molto apprezzata dagli operatori del settore e non solo perché consente di elaborare valutazioni e indagini accurate nel settore del mercato immobiliare, potendo fare riferimento a informazioni e dati circostanziati, aggiornati e trasparenti

Valori delle compravendite

Il valore di compravendita viene ricavato dalle note di registrazione degli atti. In merito a questo aspetto, l’Agenzia delle Entrate, nell’informativa sul servizio pubblicata online chiarisce che il corrispettivo dichiarato in ogni scheda rappresenta il valore complessivo degli immobili oggetto della transazione. Per le compravendite effettuate avvalendosi del regime di prezzo/valore il corrispettivo dichiarato è invece il valore indicato nel campo “prezzo” della Nota di registro. Nel caso in cui il campo “prezzo” non risulti compilato, viene preso come corrispettivo dichiarato il valore presente nel campo “imponibile”.

Descrizione e funzionamento del servizio

È possibile usufruire del servizio utilizzando i servizi telematici Fisconline/Entratel dell’Agenzia delle Entrate accedendo all’Area riservata attraverso le proprie credenziali SPID, oppure con le credenziali rilasciate dall’Agenzia delle Entrate o ancora per mezzo di una smart card che risponda ai requisiti della Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Sono disponibili due tipologie di ricerca dei dati, una testuale e una su mappa. Per maggiori informazioni è possibile consultare la Guida al servizio elaborata dall’Agenzia delle Entrate.

Contattaci

{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.thisIsRequiredAndEmailValid}}
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
Acconsento al trattamento dei dati personali

Cerca sulla mappa

Torna all'inizio
X